Comitato Scientifico

L’evento è coordinato da ARCOPLAN / Studio associato di ingegneria e architettura.
Il comitato scientifico è costituito da un team multidisciplinare di esperti internazionali provenienti dal mondo universitario e professionale.

  • Arcoplan / Studio Associato di Ingegneria e Architettura

    Arcoplan è uno studio che si occupa di progettazione architettonica, paesaggistica ed urbana. Nato nel 2009 dalla collaborazione tra Anna Artuso, architetto, e Elena Cossu, ingegnere civile, lo studio Arcoplan ha maturato una specifica competenza nell’ambito della progettazione architettonica e paesaggistica rivolta alle grandi opere per l’ingegneria ambientale con l’obiettivo di sviluppare il filone della Waste Architecture, l’Architettura per i rifiuti.
    Arcoplan svolge attività di progettazione, consulenza e studio con un’articolata esperienza in riqualificazioni funzionali di discariche, piani di ripristino ambientale, reintegrazione di aree degradate, centri del riuso, integrazione dei sistemi di raccolta pneumatica dei rifiuti nel tessuto urbano e architettura degli edifici per la preselezione dei rifiuti e impianti di compostaggio.
    Arcoplan si occupa inoltre della divulgazione di queste tematiche collaborando all’organizzazione di convegni scientifici connessi alle attività di ricerca svolte dell’Università di Padova nel campo dell’ingegneria ambientale.

  • Giovanni Maciocco

    Giovanni Maciocco, ingegnere e architetto, già professore ordinario di Tecnica e Pianificazione Urbanistica, è professore emerito dell’Università degli Studi di Sassari. In questa università è stato il primo Preside della Facoltà di Architettura, che ha sede ad Alghero, dal 2003 al 2012. È coordinatore del LEAP, Laboratory for the Environment and Architecture Project, che ha visto negli anni il coinvolgimento di università di varie parti del mondo nelle attività di ricerca progettuale.
    È direttore della serie internazionale ‘Urban and Landscape Perspectives’, edita da Springer e, per la stessa Springer, direttore responsabile della rivista scientifica internazionale CTA ‘City Territory Architecture’.
    È autore e coautore di circa 200 pubblicazioni scientifiche tra cui 30 volumi di cui 7 internazionali, pubblicati con le case editrici Springer, Dedalo, FrancoAngeli, Lybra. La sua attività di ricerca, didattica e professionale, svolta in Italia e all’estero, è imperniata sulla pianificazione territoriale e urbana e sulla progettazione architettonica e paesaggistica orientate in senso ambientale. I suoi progetti e i suoi piani sono stati pubblicati in importanti libri e riviste internazionali.

  • Raffaello Cossu

    Professore ordinario di Gestione dei Rifiuti Solidi, è andato in pensione nel settembre del 2018. E’ stato il Preside del Corso di Laurea in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio presso la medesima Università dal 2000 al 2013. E’ attualmente direttore responsabile della rivista scientifica internazionale “Waste Management” edita da Elsevier, Amsterdam. Attualmente è direttore della nuova rivista scientifica internazionale “DETRITUS – Journal for Waste Resources and Residues”. Ex-presidente dell’IWWG, la principale associazione scientifica internazionale in materia di rifiuti solidi, è ora membro del Managing Board della stessa. E’ stato presidente del GITISA (Gruppo Italiano di Ingegneria Sanitaria Ambientale). In qualità di relatore ha partecipato a più di 50 seminari e 100 conferenze in tutto il mondo sul tema della gestione dei rifuti e delle discariche controllate. E’ inoltre autore di più di 150 pubblicazioni scientifiche e di cinque libri internazionali sul trattamento dei rifiuti, pubblicati da primarie case editrici (Academic Press, Elsevier, EF e Spon).

  • Luigi Stendardo

    Luigi Stendardo, PhD in Progettazione Architettonica (Università di Palermo, 1997), è Professore Associato di Progettazione Architettonica e Urbana presso l’Università di Padova, Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (DICEA), dal 2011.
    Svolge attività di ricerca nel campo della progettazione architettonica e urbana, operando nell’ambito di reti trans-disciplinari a livello nazionale e internazionale in costante espansione, e dirigendo le attività di ricerca di RELOAD_Research Lab of Architecturban Design, DICEA-UniPD.
    Le trasformazioni del territorio, della città e del paesaggio contemporanei costituiscono il fulcro dei suoi interessi, con approfondimenti sul rapporto tra progetto urbano, spazio pubblico, forme di città e paesaggio non accreditate e infrastrutture, urban mining e circular economy.
    Sugli stessi temi ha ampiamente pubblicato ed è stato responsabile scientifico di ricerche di dottorato, assegni di ricerca e tesi di laurea, ha organizzato e partecipato, spesso su invito, a convegni e workshops.

  • Stefanos Antoniadis

    Dottore di Ricerca nel 2017 (PhD) in Architettura e Costruzione al Dottorato DRACo XXIX Ciclo, presso il Dipartimento di Architettura e Progetto di “Sapienza” Università di Roma e Doutor em Urbanismo (PhD) al Doutoramento em Urbanismo della Faculdade de Arquitectura dell’Universidade de Lisboa.
    Dal 2017 membro permanente del ReLOAD_Research Lab of Architecturban Design del Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale (ICEA) dell’Università degli Studi di Padova ove è anche assegnista di ricerca e professore a contratto in corsi di Composizione e Progettazione Architettonica e Urbana. Dal 2017 membro onorario del Comitato Scientifico di IUVAS / Institute for Urban Variations and the Architectural Systems, per l’analisi avanzata dell’urbanità contemporanea e dal 2018 membro del Comitato Scientifico di Officina*, rivista per la divulgazione culturale e scientifica nei settori dell’architettura, tecnologia e design.

  • Maria Cristina Lavagnolo

    Maria Cristina Lavagnolo è ricercatrice presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università di Padova, con titolarità per aggregazione all’insegnamento di Ingegneria Sanitaria Ambientale, per il corso di laurea in Ing. per l’ambiente e il Territorio. Ha collaborato a diversi progetti di ricerca sul trattamento e riutilizzo delle acque di rifiuto, sulla gestione dei rifiuti solidi e sul recupero di risorse dai rifiuti. Attualmente è segretario scientifico del Tavolo di Roma, gruppo di riflessione sulla tematica della gestione sostenibile dei rifiuti solidi e delle risorse, e del gruppo di lavoro Developing Countries dell’IWWG, costituito da esperti internazionali nel settore dei trattamenti delle acque e dei rifiuti per l’applicazione di sistemi idonei e a basso impatto nei Paesi in via di sviluppo. E’ Direttore del master ‘Gestione integrata dell’acqua e bonifiche ambientali’ in collaborazione con la scuola dei Lavori Pubblici di Youndè, Cameroun.